X

DONA PER L'OCEANO

Aiutaci a sviluppare il programma e a promuovere l’alfabetizzazione critica dell’Oceano donando qui sotto

Skip to navigation Torna alla navigazione principale

Iniziativa digitale

Tavola: Geografie solubili del Pacifico Equatoriale

Date


LIVESTREAM

Su Ocean Archive e tramite diretta Facebook sulle pagine Ocean Space e TBA21–Academy

Geografie solubili del Pacifico Equatoriale, la terza Tavola organizzata dal programma di Ocean Fellowship di TBA21–Academy, segue la traiettoria tracciata da Territorial Agency dal Canale di Panama alla zona di Clarion-Clipperton, verso le isole del Pacifico e fino allo stretto di Malacca. Raccoglie i contributi di quattro borsisti: Jeanne Penjan Lassus (Ghost in the Field) invita l'antropologa ambientale e attivista Sophie Chao a condividere e riflettere sulla sua esperienza di cartografia multisensoriale con i Marind People di West Papua nel contesto della loro lotta contro la deforestazione e l'accaparramento delle terre; Fiona Middleton considera la risposta dinamica della geomorfologia degli atolli all'innalzamento del livello del mare in relazione alla pianificazione dello spazio marino; Pietro Consolandi riflette sulla natura ibrida e intertidale (zona del litorale che dipende dalle maree, in quanto è emersa in condizioni di bassa marea e sommersa con l'alta marea) delle nazioni degli atolli del Pacifico insieme al teologo Maina Talia e all'antropologo Nicola Manghi, prendendo come caso di studio Tuvalu; e Joe Riley presenta un collage sulla storia del surf e della politica economica lungo lo spazio conteso delle numerose coste del Pacifico.

Ci riuniamo insieme attorno alla Tavola e agli atolli del Pacifico per navigare in quello che lo scrittore e antropologo tongano-fijiano Epeli Hau'o ha definito "Il nostro mare delle isole" - i raggruppamenti mobili e le associazioni resistenti di popoli e luoghi attraverso vaste distese oceaniche e contro i processi di colonizzazione e di sviluppo economico neoliberale. Allo stesso modo, la costellazione di atolli in tutto il mare delle isole è un archivio di lunga durata per le mutevoli condizioni oceaniche e climatiche che ci aiutano a comprendere l'attuale urgenza di persistere tra terra e mare.

TAVOLA

"La Tavola" è concepita come uno spazio (senza pareti) di discussione. Sono organizzate e promosse dai partecipanti al programma di ricerca Ocean Fellowship 2020 creata da TBA21–Academy nell'ambito della mostra "Oceans in Transformation" di Territorial Agency presso Ocean Space, a Venezia, e della sua manifestazione su Ocean Archive. Ogni Tavola interseca autonomamente le Traiettorie individuate da Territorial Agency.

Questo appuntamento è stato pensato e coordinato dai ricercatori Jeanne Penjan Lassus (Ghost in the Field), Fiona Middleton, Pietro Consolandi e Joe Riley on la supervisione delle due mentori Barbara Casavecchia e Louise Carver. Clicca qui per avere maggiori informazioni sul programma di Ocean Fellowship.

BIOGRAFIE

Sophie Chao è un'antropologa ambientale. È ricercatrice post-dottorato presso la University of Sydney's School of Philosophical and Historical Inquiry e il Charles Perkins Centre. La sua ricerca esplora le intersezioni tra capitalismo, ecologia e popoli indigeni nel Pacifico.

Nicola Manghi è un antropologo e dottorando di ricerca presso il Dipartimento di Culture, Politica e Società dell'Università di Torino. La sua ricerca si concentra sulla governance delle nazioni delle isole del Pacifico, e in particolare su Tuvalu. Ha recentemente curato il volume "Essere di questa Terra" (2019) di Bruno Latour, edito da Rosenberg e Sellier.

Maina Talia è un teologo e attivista per il cambiamento climatico di Tavalu. È membro della "Pacific Islands Climate Action Network" e del "National Focal Point of Pacific Indigenous Network" (PIN) di Tuvalu. Ha fatto parte della delegazione del governo di Tuvalu alla Conferenza delle Parti (COP) 18 a Doha nel 2012, 21 a Parigi (2015) e 23 a Bonn (2017).