X

DONA PER L'OCEANO

Aiutaci a sviluppare il programma e a promuovere l’alfabetizzazione critica dell’Oceano donando qui sotto

Skip to navigation Torna alla navigazione principale

Conversazione

NOWTILUS LIVE!

STORIE DA UNA LAGUNA URBANA DEL 21ESIMO SECOLO

Date


Biglietto d'ingresso
Gratuito
BOOKING

La prenotazione è richiesta al seguente link

Nowtilus. Storie da una laguna urbana del 21esimo secolo riemerge dal mare digitale in una veste speciale: Nowtilus Live! Dopo otto episodi in cui Enrico Bettinello ha dialogato con ospiti provenienti dai più disparati campi del sapere, Nowtilus annuncia il suo ritorno nel raccontare e svelare storie, appunti e riflessioni per ripensare Venezia oggi.

Nel farlo, il 10 Ottobre, dalle 17 alle 19, Nowtilus Live! vi aspetta ad Ocean Space per portare il dialogo iniziato digitalmente anche ad un momento di comunanza conviviale. In questa puntata speciale Nowtilus Live! indaga continue e nuove visioni su Venezia, spostando l’occhio tra l’ immaginario che la città produce e la sua realtà, tra la finzione e la sua autenticità, tra narrazione creativa e analisi documentaristica nel campo dell’arte visiva insieme a tre ospiti d’eccezione: Pietro Consolandi, artista e ricercatore per la Ocean Fellowship promossa da TBA21–Academy, Stefano Mudu, critico e ricercatore d’arte contemporanea (Università Iuav di Venezia) e Sara Tirelli, artista e videomaker. Proiezione del video “Hydra" (2020) di Sara Tirelli e “In girum revisited...” (2017) di Antoni Muntadas. Performance musicale di Enrico Coniglio tratto dall'album Teredo Navalis (2020) e aperitivo finale gentilmente offerto da Nardini. A cura di Enrico Bettinello e Alice Ongaro Sartori.

L’evento è gratuito con prenotazione obbligaria a questo link e sarà preceduto alle 16:30 da una visita guidata della mostra "Territorial Agency: Oceans in Transformation".

Gli episodi di Nowtilus sono disponibili su Ocean Archive, SounCloud, Spotify, iTunes e Google Podcast.

PIETRO CONSOLANDI

Pietro Consolandi, ricercatore e artista, è stato Ocean Fellow presso TBA21–Academy durante il 2020. La sua ricerca ruota attorno alle zone intertidali e gli ecosistemi fragili, concentrandosi sul loro possibile utilizzo come infrastruttura verde e adottandoli come metafora della condizione umana, verso una solidarietà intra-specie. Nel 2018 ha fondato a Venezia - insieme a Fabio Cavallari - il Collettivo Barena Bianca, con cui continua a lavorare. Ha esposto - individualmente o come Barena Bianca - in Italia e all'estero, per esempio al MAGA di Gallarate, a Kunstnernes Hus a Oslo e all'Imperial College di Londra, e collaborato con diverse istituzioni, fra cui il CA2M - Centro de Arte Dos de Mayo e il Centro de Acercamiento a lo Rural a Madrid.

STEFANO MUDU

Stefano Mudu è critico e ricercatore d’arte contemporanea. Dopo una prima formazione in architettura e una specializzazione in arti visive, è stato borsista presso lo IUAV di Venezia dove attualmente svolge un Dottorato di ricerca in Cultura Visuale. Scrive regolarmente per alcune riviste di settore, tra cui Flash Art Italia, ed è autore di Spazi Critici. I luoghi della scrittura d’arte contemporanea (Mimesis, 2018) e Altrove. New Fiction (bruno, 2020).

SARA TIRELLI

Sara Tirelli è una filmmaker e artista visiva. 
Si laurea nel 2003 al D.A.M.S di Bologna nello stesso anno ottiene il Diploma di Filmmaker presso la Scuola Civica di Cinema, Televisione e Nuovi Media di Milano. I suoi lavori sono stati esposti in vari festival e mostre tra cui Q16. Quadriennale d'Arte di Roma, Sonje Art Center di Seoul, Museo Novecento Firenze, XII Biennale Internazionale di Architettura di Venezia, Rotterdam Film Festival.
Nel 2017 ha vinto il 3 ° premio di Deutsche Bank e Ufa Award e nello stesso anno è stata selezionata come artista in residenza presso il Borås Konstmuseum, in Svezia, dove sviluppa la opera VR “Medusa”. Ha presentato la sua ricerca e lavoro nell'ambito della narrazione immersiva e della produzione VR in diverse occasioni, tra cui "Future Narrative" con Laurie Anderson al Film Festival Gothenburg, "Woman & VR" presso il Trieste Film Festival e "VR and Art" al Supermarket Art Fair di Stoccolma.