X

DONA PER L'OCEANO

Aiutaci a sviluppare il programma e a promuovere l’alfabetizzazione critica dell’Oceano donando qui sotto

Skip to navigation Torna alla navigazione principale

Multimedia performative lecture

Black Water Rising. Lecture-performance di Laboria Cuboniks

Date



Biglietto d'ingresso
Gratuito

Che cos’è l’alienazione e che cosa può fare? Qual è la sua relazione con variazioni di scala e dimensione e in che modo questo ha a che fare con l’attivismo ecologico contemporaneo? Partendo da un approccio xenofemminista, Bauer (A.S.T e Laboria Cuboniks) e Hester (Laboria Cuboniks) definiscono l’alienazione come una dinamica tra sapere e consapevolezza. In questo contesto l’alienazione non è intesa come apatia e incapacità, ma come lavoro di costruzione della libertà. Così concepita, l’alienazione richiede di essere vista come fondamento inalienabile dei processi di capacity building, e come ingrediente essenziale di ogni tentativo di affrontare la catastrofe climatica globale in un’epoca della complessità.

“Il nostro è un mondo in vertigine. E’ un mondo che brulica di mediazione tecnologica e interlaccia la nostra vita quotidiana con l'astrazione, la virtualità e la complessità. XF costruisce un femminismo adattato a queste realtà: un femminismo di astuzia, scala e visione senza precedenti; un futuro nel quale la realizzazione della giustizia di genere e l'emancipazione femminista contribuiranno a una politica universalista, assemblata a partire dalle esigenze di ogni essere umano, trascendendo razza, (normo-) abilità, capacità economica e posizione geografica.”

DIANN BAUER

Diann Bauer è un'artista e scrittrice che vive a Londra. Fa parte del gruppo di lavoro transcontinentale Laboria Cuboniks, che nel 2015 ha scritto Xenofeminism: A Politics of Alienation e il collettivo A.S.T. con sede a Miami, la cui attenzione è l'urbanismo speculativo e il cambiamento climatico. Bauer ha esposto e si è esibita a livello internazionale presso la Tate Britain, l'ICA e The Showroom, Londra, la Biennale 13 di Sharjah, Emirati Arabi Uniti, Fondazione Deste, Atene, The New Museum e Socrates Sculpture Park, New York. Ha insegnato e tenuto varie conferenze presso università e istituzioni culturali tra cui: la Cornell University, la Yale University e la Cooper Union (USA), HKW (Germania), DAI (Paesi Bassi), Ashkal Alwan (Libano), Goldsmiths, The Baltic, The Tate e The ICA (Regno Unito).

HELEN HESTER

Helen Hester è professoressa associata di Media e Comunicazione presso University of West London. I suoi interessi di ricerca includono la tecnologia, la riproduzione sociale e il futuro del lavoro. E’ inoltre membro del gruppo di lavoro femminista intercontinentale Laboria Cuboniks. Tra le sue pubblicazioni ci sono Beyond Explicit: Pornography and the Displacement of Sex (SUNY Press, 2014), Xenofeminism (Polity, 2018) e After Work: The Politics of Free Time (Verso, 2018, con Nick Srnicek).

http://www.laboriacuboniks.net

Fino ad esaurimento posti. Entrata gratuita. Prenota il tuo biglietto qui