X

DONA PER L'OCEANO

Aiutaci a sviluppare il programma e a promuovere l’alfabetizzazione critica dell’Oceano donando qui sotto

Skip to navigation Torna alla navigazione principale

Podcast

2.7 Come si nutre una città? In giro per cucine, campi e cantine

Nowtilus. Storie da una laguna urbana del 21esimo secolo

Date



OSPITI

Con Chiara Spadaro (antropologa, Università Ca’ Foscari Venezia), Marco Bravetti (cuoco e ricercatore, Tocia! Cucina e Comunità) e Francesco Molinari (oste e fondatore, Adriatico Mar)

ATTIVITÀ DIGITALE

Disponibile su Ocean-Archive.org e TBA21–Academy Radio (SoundCloud, Spotify, Apple Podcasts e Google Podcasts)

NOWTILUS PLUS

Scarica qui

In questo episodio ci occuperemo di cibo, del suo ruolo nello scenario culturale della città, non solo nei contesti della ristorazione, ma anche e soprattutto nella sua complessità che non è mai disgiunta da un approccio multiculturale. Cibo da trasformare, cibo che nasce a Venezia o che arriva da lontano, in cui identificarsi, attorno a cui trovare delle comunità, con cui attivare delle riflessioni. A bordo di “Nowtilus” ascoltiamo i pensieri e le storie di Chiara Spadaro, dottoranda in Geografia all’Università Ca Foscari Venezia, con un progetto di ricerca sulle politiche del cibo nella laguna di Venezia, Marco Bravetti, cuoco-ricercatore e fondatore di “Tocia! Cucina e Comunità”, un’associazione culturale che fa del cibo un’ingrediente fondamentale per una rivoluzione sociale e Francesco Molinari, oste e proprietario di Adriatico Mar, non una semplice osteria bensì un vero e proprio crocevia di sapori e mescite naturali.

L'episodio è disponibile solo in italiano su Ocean-Archive.org e su TBA21–Academy Radio su SoundCloud, Spotify, Apple Podcasts e Google Podcasts.

"Nowtilus. Storie da una laguna urbana del 21esimo secolo" è un podcast realizzato da Ocean Space, Venezia, per TBA21–Academy Radio. Musiche di Enrico Coniglio.

NOWTILUS PLUS

Ogni episodio della seconda stagione di "Nowtilus. Storie da una laguna urbana del 21esimo secolo" è accompagnato da Nowtilus Plus, un documento contenente bibliografia, immagini e approfondimenti dei contenuti trattati e citati dagli ospiti a bordo.

Consulta quello del settimo episodio:

CHIARA SPADARO

Chiara Spadaro è giornalista ambientale, antropologa e dottoranda in Geografia all’Università Ca Foscari. È autrice di "Il frutto ritrovato" (2010), "Adesso pasta" (2011, vincitore del premio del Museo nazionale delle paste alimentari), "Piccolo è meglio" (2012) e "Vademecum per la biodiversità" (2013) per Altreconomia edizioni. Nel 2013 ha vinto i premi di giornalismo Penna d'oca, Alfio Menegazzo e l'Agricoltura civica award.

MARCO BRAVETTI

Marco Bravetti è un cuoco veneziano. A Venezia è nato, cresciuto, e tornato, dopo qualche anno a vagabondare tra le strade e le cucine di Londra, Sao Paulo e Copenaghen. Dopo aver portato la sua ricerca in alcuni importanti ristoranti in laguna, ha fondato TOCIA! cucina e comunità, un collettivo di azione e di ricerca interdisciplinare e conviviale, che attraverso i linguaggi, le pratiche, le materie e i rituali del cibo e della cucina indaga tempo e luogo del paesaggio lagunare e delle relazioni umane che lo abitano.

FRANCESCO MOLINARI

Francesco Molinari nasce a Venezia, si laurea in Architettura e in Studi Interdisciplinari sulle politiche fondiarie in America Latina (University of Iowa, USA e Quito, Equador). Dopo un’esperienza a Fiume (Croazia), Molinari torna in laguna, fondendo ogni esperienza creando un dialogo aperto sul territorio della Laguna di Venezia, focalizzandosi sul rapporto tra la città ed i suoi antichi possedimenti adriatici, non con visione verticale, gerarchica e nostalgica, ma condivisa, contemporanea e conviviale. Nasce così come progetto di identità e territorio la "Malvasia all’Adriatico Mar", osteria dedicata al Mare Adriatico, in cui cibo, vino, libri, musica attività, collaborazioni, interessi, "ciacole" e discussioni dotte contribuiscono a gettare un ponte tra le due sponde del "Mar Grando", sistema di comunità legate tra loro per affinità culturali e non per frontiere nazionali. Un oblò da cui osservare e da cui tuffarsi.