X

DONA PER L'OCEANO

Aiutaci a sviluppare il programma e a promuovere l’alfabetizzazione critica dell’Oceano donando qui sotto

Skip to navigation Torna alla navigazione principale

Conversazione

For All the Fish in the Sea

Joan Jonas: Moving Off the Land. Presentazione della pubblicazione e conversazione tra Joan Jonas e Angela Vettese.

Date


Biglietto d'ingresso
Gratuito
PRENOTAZIONE

La prenotazione è obbligatoria a questo link.

LINGUA

Conversazione in inglese.

Lunedì 12 settembre unisciti a noi a Ocean Space per una serata con l'artista Joan Jonas e la critica d'arte e studiosa Angela Vettese. La loro conversazione rivisiterà l'iconica performance e la mostra di Jonas "Moving Off the Land" in occasione del lancio dell'omonimo libro, co-pubblicata da TBA21–Academy con Verlag der Buchhandlung Walther und Franz König.

Ocean Space sarà eccezionalmente aperto al pubblico dalle 18:00. Prima dell'inizio dell’evento fino alle ore 19:00 il nostro team di mediatori e mediatrici culturali sarà a disposizione dei visitatori e delle visitatrici per offrire spunti e informazioni sulle mostre in corso e sulla storia della Chiesa di San Lorenzo.

La conversazione si terrà in inglese. La partecipazione è gratuita con iscrizione obbligatoria a questo link (posti disponibili limitati)*. Durante l'evento sarà possibile acquistare la pubblicazione "Joan Jonas Moving Off the Land" (25€).

*La prenotazione da diritto d'accesso prioritario all'evento fino a 20 minuti prima dell'inizio (18:40). Oltre questo orario non è più garantito l'accesso e il posto a sedere.


FOTO: Joan Jonas performa Moving Off the Land, Ocean Space, Venezia, 2019. Moira Ricci

PROGRAMMA

  • 18.00-20:30, Ocean Space, Chiesa di San Lorenzo

Apertura serale straordinaria delle mostre “The Soul Expanding Ocean #3: Dineo Seshee Bopape” e “The Soul Expanding Ocean #4: Diana Policarpo. Ciguatera”.

  • 19.00-19.10, Chiostro San Lorenzo

Introduzione di Markus Reymann.

  • 19.10-20:30, Chiostro San Lorenzo

Conversazione tra l'artista Joan Jonas e la critica d'arte e studiosa Angela Vettese.

PUBBLICAZIONE: "Joan Jonas: Moving Off the Land"

A cura di Ute Meta Bauer. Commissionato da TBA21–Academy, con una conversazione tra Joan Jonas, Ute Meta Bauer e Stefanie Hessler. Prefazioni di Francesca Thyssen-Bornemisza e Markus Reymann.

Questa nuova pubblicazione segue da vicino lo sviluppo di "Moving Off the Land", dalla sua prima iterazione come conferenza performata a Vasco da Gama Square a Kochi, in India, nel 2016, alla mostra e alla performance che hanno inaugurato Ocean Space a Venezia, nel 2019. Basandosi su tre anni di ricerca sul significato dell'oceano come riferimento spirituale e culturale totemico nel corso della storia, Jonas ha evocato un universo acquatico di figure mitologiche e reali, dove emergono storie di pura bellezza e urgenza ecologica. Il copione completo della performance, insieme alle annotazioni dell'artista, costituisce il nucleo del libro, accompagnato da immagini ipnotiche della performance dal vivo di Jonas.

Curata da Ute Meta Bauer, questa pubblicazione di 272 pagine, riccamente illustrata, include una ricca selezione di materiali di ricerca raccolti da Jonas nel corso di molti anni e un'ampia conversazione tra Jonas, Bauer e la curatrice Stefanie Hessler che spiega la genesi del progetto e come l'artista esplora le preoccupazioni ambientali evidenziando l'intelligenza, la meraviglia e la bellezza delle creature non umane che convivono nel nostro mondo. Le introduzioni di Francesca Thyssen-Bornemisza e di Markus Reymann inseriscono il progetto nella pratica di ricerca di TBA21 e TBA21–Academy.

Joan Jonas

Joan Jonas è un'artista di fama mondiale il cui lavoro comprende un'ampia gamma di media tra cui video, performance, installazioni, suoni, testi e sculture. Gli esperimenti e le produzioni di Jonas alla fine degli anni '60 e all'inizio degli anni '70, continuano a essere fondamentali per lo sviluppo di molti generi artistici contemporanei, dalla performance al video, dall'arte concettuale al teatro. Dal 1968, la sua pratica ha esplorato i modi di vedere, i ritmi dei rituali e l'autorità di oggetti e gesti. Jonas ha esposto, proiettato e interpretato il suo lavoro in musei, gallerie e mostre collettive su larga scala in tutto il mondo. Recentemente ha presentato mostre personali all'HangarBicocca di Milano, al NTU Centre for Contemporary Art di Singapore, al Padiglione degli Stati Uniti della 56ª Biennale di Venezia, alla Tate Modern di Londra, al TBA21 Ocean Space di Venezia e al Museo Serralves di Porto. Nel 2018 è stata insignita del prestigioso Kyoto Prize, assegnato a coloro che hanno contribuito in modo significativo al miglioramento scientifico, culturale e spirituale dell'umanità. Una mostra delle sue opere di grandi dimensioni è stata inaugurata al Dia Beacon nel 2021 e sarà visibile fino al 2023. La sua mostra alla Haus der Kunst di Monaco aprirà a settembre 2022. Jonas sta attualmente lavorando a una retrospettiva che sarà inaugurata al Museum of Modern Art di New York nel 2024.

Markus Reymann

Markus Reymann è direttore di TBA21–Academy, che ha co-fondato nel 2011. TBA21–Academy è un'organizzazione d'arte contemporanea che promuove il dialogo e lo scambio interdisciplinare sulle questioni ecologiche, sociali ed economiche più urgenti che i nostri oceani devono affrontare oggi. Reymann dirige il programma della no-profit, impegnandosi con artisti, attivisti, scienziati e responsabili politici di tutto il mondo, con la conseguente creazione di commissioni, nuovi corpi di conoscenza e politiche che promuovono la conservazione marina. Nel marzo 2019, TBA21–Academy ha lanciato Ocean Space, un porto globale per l'alfabetizzazione, la ricerca e la difesa degli oceani, nella restaurata Chiesa di San Lorenzo a Venezia, in Italia. Reymann è anche presidente della Alligator Head Foundation, partner scientifico di TBA21–Academy, dedicato al mantenimento del Santuario di East Portland Fis e di un laboratorio marino umido in Giamaica.

Angela Vettese

Angela Vettese è critica d'arte, curatrice e dirige il corso di laurea in arti visive dell'Università Iuav di Venezia, dove insegna teoria e critica dell'arte contemporanea come professoressa associata. Ha insegnato in numerose accademie di belle arti, all'Università Bocconi di Milano (2000-2007) e dal 1986 scrive per il Sole 24 Ore Domenica. È stata presidente della Fondazione Bevilacqua La Masa, Comune di Venezia (2002-2013) e direttrice della Galleria Civica di Modena (2005-2009). Nel 2009 è stata presidente della giuria internazionale della Biennale di arti visive di Venezia. Dal 1995 al 2003 è stata curatrice del Corso della Fondazione Antonio Ratti. Dal 1993 al 1996 è stata co-curatrice del Premio Furla-Querini Stampalia. Vettese è cofondatrice del Festival dell'arte contemporanea di Faenza (dal 2007-2011). Fa parte del comitato scientifico di Palazzo Grassi-Punta della Dogana a Venezia. Attualmente è vicesindaco per la cultura e il turismo di Venezia. Ha pubblicato saggi in cataloghi per istituzioni, tra cui il Philadelphia Museum of Art e il Kunsmuseum di Basilea, e ha scritto diversi libri in italiano e spagnolo.